Blog

1° gennaio 2019: Fatturazione elettronica obbligatoria

Cos’è la fatturazione elettronica?

La fatturazione elettronica è un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che permette di abbandonare per sempre il supporto cartaceo e tutti i relativi costi di stampa, spedizione e conservazione.

PRIMA Per molti anni la fattura è stata compilata in vari modi: carta e penna, macchine da scrivere, tramite word o fogli di calcolo, usando software di fatturazione e gestionali più o meno avanzati. Una volta compilata dal fornitore, la fattura veniva spedita al cliente via posta o e-mail o recapitata direttamente al destinatario (il cliente) il quale aveva l’obbligo di conservare in formato cartaceo il documento ricevuto per almeno 10 anni (pertanto le fatture scaricate tramite email andavano stampate).

DOPO Dal 01 gennaio 2019 la fattura elettronica segue un percorso unico standardizzato grazie al Sistema di Interscambio (SdI) dell’Agenzia delle Entrate secondo il quale viene:

  1. compilata tramite un software di fatturazione elettronica.
  1. firmata digitalmente (tramite firma elettronica qualificata) dal soggetto che emette la fattura o dal suo intermediario in modo da garantire origine e contenuto.
  2. inviata al destinatario tramite il Sistema di Interscambio che, per legge, è il punto di passaggio obbligato per tutte le fatture elettroniche emesse verso la Pubblica Amministrazione e verso i privati
  3. recapitata, previ controlli tecnici automatici del il Sistema di Interscambio alla Pubblica Amministrazione o al soggetto privato a cui è indirizzata

Quale evoluzione ha avuto la fatturazione elettronica?

  1. 2014. La fattura elettronica è diventata obbligatoria verso la pubblica amministrazione, gli enti pubblici e poi verso le società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa Italiana.
  2. 2017. Anche gli operatori economici privati (imprese, professionisti, ecc…) hanno potuto trasmettere e/o ricevere fatture elettroniche in modo facoltativo.
  3. 2018. La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’obbligo diffuso della fatturazione elettronica nelle relazioni commerciali tra: soggetti passivi IVA privati (aziende e professionisti con P.IVA) e consumatori finali
  4. 2019.(dal 1° gennaio) dovranno essere emesse esclusivamente fatture elettroniche utilizzando il Sistema di Interscambio e secondo il formato XML già in uso per la FatturaPA. per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, e per le relative variazioni

Chi è esonerato?

Sono esonerati  i soggetti passivi che rientrano nel c.d. “regime di vantaggio” e quelli che applicano il regime forfettario.

 

Quali sono i soggetti obbligati e non alla fatturazione elettronica?

La fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2019 sarà obbligatoria per moltissime imprese e partite IVA residenti, stabilite e localizzate nel territorio dello Stato.

I soggetti NON obbligati all’emissione di fatture elettroniche secondo la normativa sono:

  • coloro che applicano il regime forfettario (commi 54-89, art. 1, legge 190/2014);
  • coloro che applicano il regime dei minimi o regime di vantaggio (commi 1 e 2, art. 27, decreto legge 98/2011);
  • le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di non residenti, comunitari ed extra comunitari.

ATTENZIONE ! I soggetti esclusi sono esonerati dalla SOLA EMISSIONE di fatture elettroniche, ma dovranno in realtà attrezzarsi comunque per ricevere le fatture elettroniche.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudi